Snam, bene l’utile netto nel primo trimestre 2015

La Snam ha rilevato di aver aumentato l’utile netto, nei primi 3 mesi del 2015, dell’11,3%, per un totale di 325 milioni di euro. Un exploit che si deve in gran parte alla riduzione delle imposte sul reddito, dopo che la Corte Costituzionale ha bocciato la Robin Hood Tax.

L’aumento dei costi operativi, la minor quota di oneri assorbiti dalle attività di investimento e l’incremento degli ammortamenti hanno portato invece l’Ebitda a scendere di 2 punti percentuali, toccando quota 717 milioni di euro. L’Ebit, invece, è calato del 5,9% assestandosi sui 510 milioni di euro.

Bene i ricavi totali, che toccando i 929 milioni di euro sono migliorati del 2,4% rispetto all’anno scorso. Crescono dell’1,8% i ricavi regolati (16 milioni di euro in più) e anche i ricavi non regolati (+24%, 6 milioni di euro in più).

Infine, l’indebitamento netto finanziario è di 13.217 milioni di euro: il dato relativo al 31 marzo 2015 è più basso rispetto ai 13.652 milioni di euro del 31 dicembre scorso.

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Guadagnare Opzioni Binarie | Flytonic Theme by Flytonic.