Roaming estero: dal 2017 stop ai salassi

A chi non è capitato di farsi un viaggetto fuori dall’Italia, nell’Unione Europea, e maledire quell’amico che non sa che sei all’estero e ti chiama, magari tenendoti al telefono per dieci minuti? Risultato: credito praticamente azzerato a causa del tanto temutissimo roaming. Bene, da giugno 2017 passerà la paura.

Mancano ancora quasi due anni, ma da quel momento in poi le chiamate non costeranno più di quanto costino sul territorio nazionale. L’accordo comprende non solo gli stati membri dell’UE, ma anche Svizzera, Islanda e Norvegia.

Già dal 30 aprile 2016, comunque, si avrà il primo ribasso: gli operatori non potranno effettuare un ricarico superiore ai 5 cent al minuto per le chiamate, 2 per i messaggi e 5 per i megabyte di dati scaricati. Un bel passo in avanti rispetto ai 6, 19 e 20 rispettivamente in vigore oggi.

Il Parlamento Europeo ha inoltre stabilito nuovamente il principio di neutralità della Rete (intesa come web). I fornitori dei servizi, dunque, non potranno più bloccare o limitare i contenuti a loro piacimento.

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Guadagnare Opzioni Binarie | Flytonic Theme by Flytonic.