Quanto costa la pausa pranzo in Italia?

L’Osservatorio Nazionale Federconsumatori informa che fare la pausa pranzo costa mediamente lo 0,6% in più rispetto al 2014. Oggi, tipicamente, un pasto compost da pasta, dessert, acqua e caffè può costare fino a 13,5 euro al giorno, cioè 297 euro al mese – il 144% in più rispetto al 2001.

Sempre più italiani, per questo motivo, optano per quella che viene definita “schiscetta” (parola nata dal gergo milanese), cioè per il pasto preparato a casa e portato al lavoro. Una scelta che può far risparmiare fino al 75% del prezzo per la pausa pranzo, visto che lo stesso menù di cui sopra, se “fatto a mano” costa circa 3,4 euro.

A quanto emerge dalla ricerca dell’ONF, ormai più del 30% dei lavoratori italiani ha deciso di dire addio alla mensa o al self service per portarsi il pasto da casa. Ma gli esercenti non ci stanno e provano a venire incontro ai lavoratori, proponendo ricette fantasiose ed economiche , creando punto ristoro economici, proponendo tessere fedeltà o rispolverando i più vecchi e semplici panini imbottiti.

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Guadagnare Opzioni Binarie | Flytonic Theme by Flytonic.