L’Università di Cassino lancia i campionati di trading

L’Università di Cassino lancia i campionati di trading

“Perché quando facciamo trading dobbiamo nasconderci?”: è questa la domanda che si è posta l’Associazione studentesca Fibonacci, che in collaborazione con l’Università degli Studi di Cassino ha deciso di lanciare il primo campionato di trading in Italia.

Un’iniziativa accolta con entusiasmo da tanti studenti, oltre 150, che lo scorso 11 gennaio si sono riuniti nell’aula 1.09 insieme con Gianluca Pastore, segretario dell’Associazione, e il professor Russo, vice direttore del Dipartimento di Giurisprudenza de Economia dell’Uniclam.

“Siamo in una facoltà di Economia e vorremmo studiare finanza, vorremmo parlare di trading. Per questo abbiamo contattato i nostri professori e gli abbiamo chiesto di approfondire queste tematiche e li ringrazio fortemente a nome mio, di Yari Vecchio, presidente di Fibonacci e di tutta l’associazione per aver accolto la nostra richiesta”, ha spiegato Pastore. “Siamo qui con l’obiettivo di rispondere al desiderio di approfondire didatticamente la Finanza nella nostra facoltà”.

Un’idea innovativa, che è piaciuta anche a Giovanni Angioni, CEO della guida agli investimenti Guadagnare Opzioni Binarie: “Finalmente il trading sta uscendo da quella sorta di zona d’ombra nel quale finora è rimasto nascosto. In molti diffidano ancora da un’attività che invece è perfettamente lecita e legittima. A patto di affidarsi a dei professionisti, s’intende”.

Se volete seguire l’associazione Fibonacci potete visitare la pagina Facebook oppure potete iscrivervi direttamente al gruppo.

Giovanni Angioni

Non ci sono commenti