Borsa di Tokyo: il calo del prezzo del petrolio si fa sentire

Galeotta fu la quarta seduta. Si interrompe la striscia positiva della Borsa di Tokyo, che dopo tre giornate positive ha chiuso in ribasso, seppure di poco: il Nikkei e il Topix hanno perso entrambi lo 0,1%, fermandosi rispettivamente a 19.246,06 e 1.558,21 punti.

L’ennesimo netto calo del prezzo del petrolio (venerdì sotto i 45 dollari al barile) ha naturalmente danneggiato le imprese petrolifere. Inpex e Cosmo Oil, per esempio, hanno perso rispettivamente il 4,3 e il 2,9%.

Non se l’è passata bene neppure Sony. Il colosso tecnologico ha perso il 3,8%, frutto di un netto calo delle vendite di console negli Stati Uniti d’America. Il mese scorso, infatti, Sony ha venduto il 5% in meno.

Spicca invece Ichimasa Kamaboko, gruppo alimentare che ha chiuso la seduta addirittura con un +10,4%, annunciando uno split azionario in rapporto 2 a 1.

Buone notizie anche dal settore bancario, vista la rinnovata fiducia degli investitori nella ripresa economica in Giappone. Bene Sumitomo Mitsui Financial Group (+1,6%) e Mitsubishi UJF Financial (+0,9%).

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Guadagnare Opzioni Binarie | Flytonic Theme by Flytonic.