Banca Mondiale, secondo taglio alle stime di crescita

Per la seconda volta in questa prima metà del 2015, la Banca Mondiale ha rivisto verso il basso le stime sulla crescita globale. Dal 3%, infatti, le stime sono scese di 0,2 punti percentuale, arrivando a una crescita del PIL attesa del 2,8%. Inalterate, per il momento, le stime per il 2016 (+3,3%) e il 2017 (+3,2%).

Le motivazioni sono state spiegate nel consueto rapporto semestrale: il rallentamento subito dall’economia dei paesi in via di sviluppo e quello di altre nazioni come Turchia, Russia e Brasile, ha avuto un impatto superiore alle condizioni migliori di Giappone ed Europa.

Entrando maggiormente nel dettaglio, la crescita delle economie ad alto reddito nel 2015 dovrebbe essere di 2 punti percentuale (contro la precedente previsione di 2,2 punti). Negli USA, invece, le stime sono passate da +3,2% a +2,7%. Al ribasso anche quelle per i paesi in via di sviluppo: +4,4% invece di +4,8%. Va meglio in Europa, dove le stime sono cresciute dall’1,1% all’1,5%.

 

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Guadagnare Opzioni Binarie | Flytonic Theme by Flytonic.