Aziende in crisi, +14,3% di fallimenti

Altro che il peggio è ormai alle spalle. Il governo si affretta ad affermare come la ripresa sia ormai prossima (nel 2015, dicono), ma intanto le aziende italiane continuano a sentire gli effetti della crisi. Secondo il Cerved, i fallimenti sono aumentati del 14,3% nel secondo trimestre del 2014, arrivando a ben 4.241.

Allargando lo spettro ai primi sei mesi, le ditte che hanno dovuto chiudere baracca e burattini sono 8.120, il 10,5% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, e mai così male dal 2001 ad oggi. Una crisi che colpisce più o meno tutta Italia: si salva il Nord Est, dove i fallimenti sono aumenti ‘solo’ del 5,5%; malissimo il Sud e le isole (+14%), ma non va bene neppure per il Nord Ovest (+10,7%) e per il Centro (+10,4%).

Il settore dei servizi è quello più colpito da questo tasso galoppante di fallimenti: nei primi sei mesi del 2014, rispetto al medesimo periodo del 2013, le chiusure sono aumentate addirittura del 15,7%.

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Guadagnare Opzioni Binarie | Flytonic Theme by Flytonic.